18 March 2016

ALTRE LATITUDINI

ore 18.00
Inaugurazione della mostra pittorica di Renza Moreale
A cura del Comitato DARS

la mostra resterà aperta fino al 9 aprile
ORARI DI VISITA: martedì e giovedì dalle 16.30 alle 19.00

“Sperimentazione” e “ricerca” sono parole chiave nel lavoro dell’artista friulana, a proposito del quale lei stessa dichiara “Amo rappresentare atmosfere irreali, a volte inquietanti, colme di mistero, scandite da passaggi di velature, dove il sogno e la realtà, il concreto e l’astratto convivono in armonia e dove il silenzio è protagonista”. “La motivazione che mi ha portato a scegliere la rosa come protagonista di questa rassegna – spiega ancora Renza Moreale - è nata da un progetto triennale che ho continuato a sviluppare cercando di rappresentare le sensazioni che il soggetto visualizzato, in momenti diversi, mi ha suscitato”.

Nel corso della mostra si terranno, sempre alla Casa delle Donne, due incontri di approfondimento. Il primo, dal titolo “L’ultima rosa”, avrà luogo Venerdì 1 aprile alle ore 18.00, e sarà condotto da Rachele De Luca, che presenterà parole e immagini della rosa nella cultura e nell’arte, nella poesia e nell’immaginario collettivo. Dalla rosa mystica delle litanie mariane alla candida rosa dantesca “un valore complesso da scoprire tra petali di velluto e scie di profumo.”

Il secondo si terrà Sabato 9 aprile, alle ore 10.00, dal titolo “Orto e giardino – una differenza puramente culturale”, a cura di Marta Mauro. L’Hortus, inteso come luogo dove si coltivano le piante, ha percorso tutto il cammino dell’uomo stanziale ed è interessante notare che la differenza tra giardini intesi come orti e giardini ornamentali si accentua o diminuisce in talune epoche storiche. Guardando a ritroso troviamo innumerevoli esempi figurativi dove queste definizioni si identificano.  

Renza Moreale vive e lavora a Basaldella di Campoformido (UD) Nel 1966 si è diplomata presso l’Istituto Statale d’Arte di Udine con specializzazione in oreficeria e nel 1967 ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento di Disegno e Storia dell’Arte per le scuole di ogni ordine e grado esclusi gli istituti tecnici. Dopo il diploma ha maturato esperienze nel settore dell’oreficeria artistica partecipando a varie mostre e fino al 1985 ha svolto la propria attività come insegnante, inizialmente di Disegno e Storia dell’Arte, successivamente di Educazione Artistica.

Dal 1977 si dedica alla ricerca e sperimentazione pittorica con applicazione di varie tecniche e particolare attenzione allo studio del colore in tutte le sue possibili mutazioni. Da qualche anno la sua sperimentazione spazia nella grafica, stampa collagraph e nella fotografia digitale con particolari soluzioni atmosferiche.

E’ fondatrice, assieme ad altre tre artiste, del gruppo sperimentale di pittura denominato ARTE4 che svolge la propria ricerca artistica sul territorio. Attualmente è Segretaria del Centro Friulano Arti Plastiche di Udine; Presidente del Circolo Culturale “La Proposta" di Campoformido, è componente del DARS di Udine (donna, arte, ricerca, sperimentazione). Ha partecipato a molti concorsi, mostre collettive, nazionali e internazionali, ed ha allestito mostre personali a Udine, Milano, Bordighera.

La sua opera è stata inserita nei cataloghi Arte Moderna "Bolaffi" n.18; Artisti della Comunità Europea 1984-85; Arte Contemporanea Italiana 1996/97 e 1998/99; Artisti Dall’Europa e dal Mondo 2005; Arte Contemporanea in Friuli Venezia Giulia 1961-2011; Sello 1959-2009; Parole e Silenzi, Artisti in Friuli Venezia Giulia; Oikos Alpe Adria 2009; Il volto gentile della Patria 1511- 2011 Giulietta e Romeo; Sguardi d’arte, artisti della Regione Autonoma Friuli